Come eseguire la disdetta delle più comuni assicurazioni

disdetta-assicurazioniEffettuare la disdetta assicurazioni di una qualsiasi polizza non è più complicato come un tempo. Negli ultimi anni sono state intraprese varie misure per favorire gli utenti, anche se rispetto al recente passato c’è stato anche qualche piccolo peggioramento. Vediamo qui di seguito quali sono i procedimenti che bisogna eseguire per disdire un contratto assicurativo poco conveniente, analizzando poi nel dettaglio quali sono le differenze tra per la disdetta di un contratto rispetto ad un altro.

Qualche info prima di cominciare

Prima di verificare come eseguire la disdetta vera e propria, bisogna ricordare alcune postille:

  • Innanzitutto, è necessario sapere che il tacito consenso per l’rc auto non esiste più. Di conseguenza, ogni anno si può scegliere di rinnovare la polizza con la compagnia precedente o scegliere di affidare la protezione dei servizi ad un’altra società, senza dover pagare alcun tipo di penale;
  • Tali modifiche hanno snellito la procedura di disdetta assicurazioni, anche se varie coperture aggiuntive come la tutela legale e l’aggiunta della polizza infortuni conducente sono ancora legate al il tacito rinnovo. Pertanto ricordatevi sempre di disdire tutte le clausole accessorie che avete legato alla vostra assicurazione auto.

Disdetta polizza infortuni conducente parziale

Disdetta completa polizza infortuni conducente

Per quali motivi può essere fatta la disdetta assicurazioni?

Le cause principali possono essere due:

  • Il motivo più importante è la convenienza e la fiducia che diamo alla nostra compagnia assicurativa, valutando i comportamenti irregolari che possono essere attribuiti all’azienda con la quale è stato posto il contratto in essere.
  • Ovviamente, una disdetta può essere effettuata anche per motivazioni puramente personali o dopo aver trovato un’azienda concorrente in grado di garantire un certo grado di risparmio dal punto di vista economico e temporale.

Vogliamo sottolineare che nel momento della disdetta non è affatto necessario spiegarne le motivazioni alla propria compagnia assicurativa, ma se abbiamo deciso di cambiare per una questione puramente economica, farlo notare al proprio assicuratore potrebbe aiutarci ad ottenere un prezzo più vantaggioso, senza cambiare assicurazione.

Come disdire l’assicurazione sulla casa?

Una delle polizze assicurative più comuni in assoluto è quella che serve a tutelare la propria casa, per disdire tale polizza bisogna:

  • Inviare una semplice lettera di disdetta alla compagnia con la quale era stato stipulato il contratto;
  • L’operazione deve essere eseguita entro 60 giorni prima della scadenza del contratto stesso, anche se le cose cambiano per chi ha stipulato la polizza prima dell’aprile 2007, mese in cui è stato rimosso il tacito consenso. Prima di tale limite temporale, i contratti pluriennali potevano essere disdetti soltanto dopo 5 anni di validità.
  • Ricordatevi comunque che ci sono, a seconda del contratto, alcuni giorni di preavviso che occorrono per l’invio di una disdetta ad una determinata compagnia.

Come disdire l’assicurazione auto?

Per quanto riguarda la disdetta assicurazioni della RCA Auto, bisogna prima di tutto verificare ogni singola clausola di un determinato contratto. Come già accennato in precedenza, per alcune clausole vale ancora il sistema del tacito rinnovo, per questo motivo, un contraente può rischiare di ritrovarsi moroso nei confronti della vecchia compagnia a causa di vari pagamenti non effettuati, il più delle volte senza nemmeno sapere di esserlo: molti dei nostri lettori ci hanno raccontato di aver ricevuto direttamente una raccomandata dalla propria agenzia assicurativa che li intimava a pagare una clausola sulla salute del conducente legata ad un’assicurazione auto che non avevano rinnovato.

Di conseguenza, in tali casi è preferibile:

  • Inviare la disdetta scritta a 60 giorni dalla fine di un contratto;
  • Se le problematiche sono state già risolte, si può cambiare assicurazione senza la necessità di avvisare la società precedente e senza il pagamento di alcuna cifra;
  • A quel punto, bisogna soltanto presentare l’attestato di rischio che deve essere inviato dalla vecchia compagnia a 30 giorni dal termine della scadenza annuale della polizza stipulata.

Nel caso di una disdetta assicurazioni per i contratti che durano più anni, come ad esempio le polizze per la vita e per gli infortuni:

  • Si rende necessario la comunicazione con almeno 60 giorni di anticipo rispetto alla conclusione del contratto;
  • L’operazione può essere compiuta soltanto dopo cinque anni di contratto;
  • Si consiglia di inviare la disdetta con la vecchia e cara raccomandata con ricevuta di ritorno A/R, dato che tale metodo prevede il possesso di una prova della comunicazione già avvenuta;
  • Poca la sicurezza garantita da fax ed email, a meno che non venga utilizzata la PEC, la posta elettronica certificata.

Come disdire l’assicurazione moto?

disdetta-per-l'assicurazione-moto

Diverso è il discorso per chi deve eseguire una disdetta assicurazioni per la propria moto, in tale circostanza, l’operazione diventa ancora più facile:

  • Quando una polizza assicurativa scade, essa si rinnova in automatico per un periodo di tolleranza, quantificabile in 15 giorni;
  • In queste due settimane, si può stipulare un nuovo contratto senza alcuna controindicazione;
  • Anche questo è un effetto dell’addio al tacito rinnovo, che in questo caso è valido fin dal 1° gennaio del 2013 e consente una massima competitività a questo mercato in grande ascesa sotto tutti i punti di vista. Ci si può quindi affidare ad una nuova azienda senza problemi e ottenendo risparmi interessanti.

Quando si sceglie di effettuare la disdetta assicurazioni, si può iniziare a scegliere la nuova compagnia con la quale stipulare la polizza grazie ai numerosi preventivi offerti dai siti online di settore.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Newsletter

Iscriviti oggi e rimani aggiornato sulle ultime novità dal mondo delle assicurazioni