Postapersona Affetti Protetti, la polizza vita di Poste Italiane

poste-italianePrendersi cura delle persone care è una priorità per ognuno di noi. Se questo vale quando siamo presenti è però da tenere in considerazione anche in caso di nostra scomparsa. Infatti purtroppo spesso accade che la perdita di una persona cara, oltre al prevedibile dolore che questo comporta, causi anche ulteriori difficoltà dal punto di vista finanziario alla famiglia o alle persone più vicine. Pensiamo ad esempio al caso di scomparsa dell’unico percettore di reddito, in una famiglia che ha sottoscritto un mutuo, o alla scomparsa di un coniuge. Purtroppo sono eventi che possono verificarsi, ma contro i quali è possibile proteggersi e proteggere di conseguenza le persone vicine.

Anche le poste italiane offrono un’assicurazione

Il mercato assicurativo offre diversi tipi di polizze vita. Anche il gruppo Poste Italiane, attraverso la polizza Assicurativa Postevita, ha pensato ad un prodotto specifico, denominato Affetti Protetti. Vediamone nel dettaglio il funzionamento e le modalità di sottoscrizione:

Il prodotto può essere sottoscritto a vantaggio di qualsiasi persona, sia appartenente sia estranea al proprio nucleo familiare. Se l’esempio più tipico è quello di un coniuge o di un figlio, va considerato come questo prodotto possa andare a vantaggio anche di un famigliare non convivente o del proprio partner, anche se non sposato.

Postapersona Affetti Protetti può essere sottoscritto anche senza sottoporsi a visita medica,a condizione che non si abbia compiuto il sessantesimo anno di età e che il capitale assicurato sia inferiore ai 200.000 euro. In questo caso sarà sufficiente presentare un’autodichiarazione sul proprio stato di salute.

Oltre agli aspetti positivi già presentati, Postapersona Affetti Protetti ha il vantaggio della detraibilità ai fini fiscali. In fase di dichiarazione dei redditi infatti è possibile detrarre il 19% del premio versato (secondo la norma in vigore ad oggi), con un tetto massimo di 530 euro.

Qualche esempio per capirci meglio

Abbiamo calcolato un preventivo per alcuni profili, in modo da fornire alcuni esempi di sottoscrizione con capitale assicurato pari a 200.000 euro e di durata di quindici anni. I preventivi non fanno differenza per il sesso del sottoscrittore.

Una persona di quarant’anni, fumatrice, può sottoscrivere questo prodotto assicurativo con un importo annuo di 469,40 euro, pari a poco più di 39 euro mensili (tutti i premi possono essere divisi in rate mensili senza costi aggiuntivi). Lo stesso profilo, se non fumatore, ha un fattore di rischio molto più basso e per questo motivo la polizza ha un costo di gran lunga inferiore, pari cioè a 276,20 euro (23 euro mensili).

Passiamo ora all’esempio di un sottoscrittore di sessant’anni: se fumatore dovrà corrispondere un premio pari a circa 245 euro al mese, mentre se non fumatore il premio scende a circa 172 euro.

Quelli riportati sono solo alcuni esempi, ma la polizza può essere sottoscritta anche per un premio maggiore, fino a 350.000 euro, con durata di dieci o quindici anni. L’età massima per la sottoscrizione è fino al compimento del settantesimo anno di età, mentre l’età minima corrisponde alla maggiore età.

Come si evince dagli esempi precedenti la polizza ha un costo che può essere inferiore anche ad un euro al giorno, con un vantaggio evidente per chi dovesse trovarsi ad affrontare la scomparsa di una persona cara. Il premio riscosso in caso di decesso infatti è esente dalle imposte relative alle successioni ed all’aliquota IRPEF.

Conviene stipulare Postapersona  Affetti Protetti

La sottoscrizione del contratto ha una durata di almeno dieci anni, ma in caso di impossibilità del pagamento del premio, è possibile terminare il contratto in qualsiasi momento. La polizza è particolarmente vantaggiosa, perché a differenza di altri prodotti concorrenti, copre praticamente tutte le cause di morte dell’assicurato e non ha restrizioni territoriali. Sono infatti esclusi dalla garanzia solo pochissimi casi, e cioè un decesso causato da dolo del contraente o dei beneficiari e nel caso in cui l’assicurato deceda in conseguenza al compimento di atti dolosi (un esempio pratico è la partecipazione ad una rapina con decesso del rapinatore).

Allo stesso modo non possono essere risarciti i decessi per morti non accidentali, come quelli causati dall’utilizzo di droghe o dal suicidio.

La polizza vita non è l’unico tipo di assicurazione sottoscrivibile con il Gruppo Poste Italiane: sono molti gli eventi della vita per i quali è possibile avere una copertura. Per ulteriori informazioni in merito a questo o ad altri prodotti, è possibile rivolgersi al sito internet, al call center od ai canali tradizionali, in modo da ottenere tutte le informazioni utili sul prodotto più adeguato alle proprie esigenze personali.

4 commenti su “Postapersona Affetti Protetti, la polizza vita di Poste Italiane
  1. andrea scrive:

    Ma se faccio nucleo familiare solo, la polizza è comunque valida?…cioè posso comunque mettere beneficiari?
    -malattie, incidente stradale o morte accidentale (esclusi casi non rimborsabili),possono ugualmente beneficiare i beneficiari che metterò? Grazie.
    Andrea

    • Alberto Milanese scrive:

      Buongiorno Andrea, per questo tipo di polizza può decidere lei quelli che saranno i beneficiari che essi facciano parte del suo nucleo familiare o meno può decidere lei.
      Cordiali Saluti

  2. sonia scrive:

    ho sottoscritto questa polizza
    “affetti protetti” e vorrei saperese devo nominare erede … io vorrei che l’unico beneficiario fosse mio figlio che oggi è minorenne. Graxie

    • Alberto Milanese scrive:

      Salve Sonia da quel che ricordo purtroppo la polizza posta persona può avere come beneficiario un minore, provi a contattare comunque la posta per assicurarsi dei dettagli.
      Cordiali Saluti

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Newsletter

Iscriviti oggi e rimani aggiornato sulle ultime novità dal mondo delle assicurazioni