Perchè sottoscrivere un’assicurazione moto sospendibile

assicurazione-moto-sospendibileL’assicurazione moto sospendibile rappresenta un particolare tipo di polizza che si differenzia dalle coperture annuali per il fatto che può essere sospesa per un certo periodo di tempo, solitamente non inferiore ai 30 giorni e non superiore ai 12 mesi.

Ogni compagnia stabilisce condizioni differenti, ma in generale questo tipo di polizza può essere sospeso e riattivato anche più di una volta: in ogni occasione, al periodo di sospensione corrisponde una proroga della scadenza del contratto.

In altre parole, se per esempio una polizza viene sospesa per 45 giorni, il contratto viene allungato di 45 giorni rispetto alla scadenza annuale originaria.

Quali vantaggi comporta questa polizza?

Lo scopo principale di un’assicurazione moto sospendibile è quello di garantire un risparmio al cliente, visto che il premio assicurativo viene, per così dire, spalmato su un periodo di tempo più lungo di un anno, a fronte di prezzi standard:

  • Oltre a garantire una copertura più lunga allo stesso costo;
  • Questa polizza permette di evitare il pagamento dell’assicurazione nei periodi in cui il motociclo non vengono utilizzati.

Sono molti, infatti, i motociclisti che scelgono di tenere la propria due ruote in garage per periodi più o meno lunghi (per esempio, nei mesi invernali, quando le condizioni meteo renderebbero proibitiva la guida di una moto):

  • In caso di una assicurazione standard, il premio dovrebbe essere pagato anche per quei periodi;
  • Grazie all’assicurazione sospendibile, invece, si ha la possibilità di sospendere il contratto, per poi riattivarlo quando lo si ritiene più opportuno.

Caratteristiche dell’assicurazione moto sospendibile

In genere, un’assicurazione moto sospendibile:

  • Può essere interrotta e riattivata in maniera gratuita, senza costi aggiuntivi per il cliente: per evitare brutte sorprese, comunque, è sempre consigliabile prestare attenzione alle clausole e alle condizioni riportate nel contratto e fare tante domande quando stipulate il suddetto;
  • Si può ed è preferibile optare per un’assicurazione che possa essere gestita direttamente online, così da poter intervenire, sospendere e riattivare in maniera rapida, pratica e comoda attraverso l’uso di Internet, senza che vi sia bisogno di recarsi ogni volta in filiale.

Quale assicurazione sospendibile per la moto scegliere?

In commercio ci sono numerose assicurazioni moto sospendibili e scegliere quella più vantaggiosa e comoda per le nostre necessità non è sempre facile, a questo proposito voglio menzionarvene un paio per aiutarvi nelle ricerche:

Genertel: Stop & Gosospensione-con-applicazione

Un esempio di assicurazione moto sospendibile può essere individuato nella formula Stop & Go proposta da Genertel, che consente di disattivare e riattivare la polizza online sempre gratuitamente.

Il contratto può essere sospeso e riattivato in qualsiasi momento, anche da tablet e smartphone grazie all’applicazione Genertel per Android e iPhone, così che l’accesso al servizio risulti semplice e rapido.

La polizza di Direct Line

Anche Direct Line propone una polizza moto, che può essere disattivata e riattivata per un numero di volte variabile a seconda della polizza stessa.

Affinché i clienti possano sfruttare l’opportunità di sospensione, è necessario che la durata residua della polizza sia almeno di 30 giorni, e che la sua situazione contabile e amministrativa sia in regola: in altre parole, è necessario che il cliente abbia già adempiuto a tutti i pagamenti imposti dal contratto e spedito tutti i documenti citati nell’accompagnatoria della polizza.

  • Nel caso in cui la riattivazione non venga richiesta dopo 12 mesi dalla data in cui il contratto è stato sospeso, esso viene estinto in maniera automatica.
  • Nel caso di Direct Line, la proroga della scadenza del contratto viene attuata unicamente se la sospensione dura non meno di 61 giorni.
  • Va precisato, tuttavia, che la sospensione non può essere praticata per i contratti vincolati in leasing e per i ciclomotori di cilindrata non superiore ai 50 cc.
  • Per inviare la richiesta di sospensione, occorre una raccomandata con ricevuta di ritorno a Direct Line Spa, Piazza Monte Titano, 10, Ufficio Polizze, accompagnata dalla carta verde, dal certificato di assicurazione e dal contrassegno originali e da una richiesta di sospensione firmata.
  • La polizza verrà sospesa a partire dalla mezzanotte della data di spedizione della raccomandata, e il cliente riceverà una conferma tramite una comunicazione scritta.

Pregi e difetti dell’assicurazione moto sospendibile

In conclusione, vale la pena notare come le caratteristiche vantaggiose di un assicurazione moto sospendibile siano numerose ed evidenti: dalla flessibilità dei contratti, a differenza delle assicurazioni temporanee, assicurazioni trimestrali o assicurazioni semestrali, che non possono essere interrotte al risparmio economico notevole di cui si può usufruire.

Non va dimenticato, però, che nel momento in cui il contratto viene interrotto, il motociclo o il ciclomotore non possono essere mai utilizzati, e non possono nemmeno essere parcheggiati o sostare in strade pubbliche: vanno tenuti, quindi, in aree private.

Pregi:

Difetti:

  •  È una polizza estremamente flessibile e adatta a tutti coloro che non usano la moto tutto l’anno;
  • Ci permette di risparmiare pagando l’assicurazione solo quando utilizziamo effettivamente il mezzo;
  • Può essere gestita in totale autonomia, mediante l’uso dell’applicazione per smartphone e tablet;
  •  Quando la polizza non è attiva il mezzo deve essere per forza posteggiato in garage o in un parcheggio privato;
  • A seconda delle compagnie assicurative potrebbe costare un po’ di più rispetto ad una polizza annuale, ma a seconda dell’uso che ne facciamo ha anche una durata maggiore;
  • Non tutte le compagnie assicurative offrono gestione della sospensione online;

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Newsletter

Iscriviti oggi e rimani aggiornato sulle ultime novità dal mondo delle assicurazioni