Vediamo come risparmiare sull’assicurazione Vespa

assicurazione-vespaAnche chi possiede un classico scooter della Vespa deve ovviamente provvedere a stipulare una polizza di assicurazione per poter essere libero di circolare per le varie strade senza il rischio di incorrere in sanzioni disciplinari.

A differenza delle classiche due ruote chi possiede una Vespa ha una marcia in più, potendo in alcuni casi fare richiesta per ottenere agevolazioni assicurative come moto d’epoca.

Vespa come moto d’epoca

Numerose compagnie assicurative si danno da fare per proporre polizze vantaggiose a prezzi molto contenuti, specialmente se si ha a che fare con un mezzo d’epoca come una Vespa o se si circola in certi periodi nel corso dell’anno, stipulando un’assicurazione moto temporanea. Il costo della polizza varia in base a tutte le eventuali clausole che vengono aggiunte, tra le quali furto e incendio e quella contro gli atti vandalici.

Il bollo non viene pagato se il motorino è stato immatricolato da oltre 30 anni o se fa parte del Registro Storico, riservato ai mezzi storici che possiedono oltre 20 anni d’età. Oggi l’assicurazione Vespa può essere stipulata anche attraverso Internet, con un netto risparmio in fatto di tempo e denaro.

Non è difficile trovare il metodo che si adatta maggiormente alle esigenze del motociclista: basta solo consultare i siti di alcune compagnie assicurative, richiedere preventivi e confrontarli in base all’effettiva convenienza.

Il vantaggio delle assicurazioni temporanee

Risparmiare sull'assicurazione della VespaUno dei modi per risparmiare maggiormente sull’assicurazione Vespa riguarda la stipula di un contratto mensile, che viene definito anche come assicurazione temporanea.

Si tratta di un prodotto che consente varie agevolazioni ai clienti:

  • Possiamo sospendere l’assicurazione nel corso del primo anno;
  • Prorogare il contratto;
  • Riattivare il canone senza alcun pagamento extra.

Alcune apposite polizze, definite a consumo, tracciano i loro prezzi sull’effettiva quantità di chilometri percorsi dalla moto. Bisogna comunque ricordare che la scelta di una polizza di assicurazione mensile o di una ordinaria dipende da vari fattori, tra i quali le attitudini del conducente e il vero utilizzo che si fa della Vespa.

Assicurazione Vespa Club Italia

Una tipologia di polizza che si fonda su un insieme di agevolazioni è l’Assicurazione Vespa Club Italia, che è indicata per le motociclette che già hanno compiuto 20 anni di età. Per poterne usufruire, bisogna iscriversi al Vespa Club o inserire il mezzo nel già citato Registro Storico.

Il bollo è gratuito e si può godere di polizze molto vantaggiose e scontate. L’iscrizione a questo circolo può essere fatta anche online, con la ricezione di:

  • Un’apposita tessera;
  • Un modulo che descrive le varie caratteristiche tecniche della Vespa;
  • Un altro con l’iscrizione al Registro e l’esenzione dal bollo.

Il sito web dell’Associazione può fornire ulteriori informazioni.

Ma quindi quali sono le nostre possibilità?

L’assicurazione Vespa può variare in base alle varie normative fornite di regione in regione e a seconda dell’età del motociclo.

  • Se una Vespa è in circolazione da meno di 20 anni, bisogna pagare l’intero bollo, che ammonta a circa 20 euro;
  • Se il motorino invece possiede tra i 20 e i 29 anni di età, il bollo può essere dimezzato soltanto se la Vespa risulta iscritta al Registro Storico;
  • Se infine si ha a che fare con una Vespa d’epoca, che è in circolazione da oltre 30 anni, si è automaticamente esentati da ogni pagamento.

Alcune compagnie assicurative richiedono anche l’iscrizione ad altri enti, come la FMI (Federazione Motociclistica Internazionale) o l’ASI (Automotoclub Storico Italiano).

Iscrivere la Vespa all’ASI

Come già accennato spesso l’assicurazione Vespa richiede che il mezzo d’epoca sia associato all’ASI e che esista da oltre 20 anni: questo sistema serve a rendere il veicolo più collezionistico e prevede una serie di agevolazioni sulle tariffe di coloro che contraggono la polizza.

Iscriversi all’ASI è piuttosto semplice, dato che basta mettersi in contatto con un club e fornire i moduli e i documenti che occorrono. Dopo il pagamento, vengono ricevuti l’attestato di identità, il certificato di storicità, la tessera FIVA e un modulo con le caratteristiche tecniche. Sul sito Internet dell’ASI sono presenti maggiori informazioni per sapere se un mezzo è storico o meno e si ha a che fare con assicurazioni Vespa agevolate o no.

Se la vespa ha più di 30 anni di vita

Se invece una vespa viene iscritta alla FMI, il bollo viene ridotto se il mezzo ha più di 30 anni di vita o in base alle varie regole regionali.

Alcune polizze obbligano il contraente ad iscriversi a questo ente. Si tratta di un’operazione abbastanza costosa che è consigliabile se il motorino versa in ottime condizioni o se non ha perso le caratteristiche iniziali.

È preferibile effettuare questa iscrizione per conferire un valore collezionistico alla Vespa, per utilizzarla anche in zone a traffico limitato e per poter godere di agevolazioni e sconti sostanziosi per quanto riguarda il bollo e l’assicurazione Vespa. Anche sulla FMI è presente un elenco di tutte le Vespe che possono essere definite d’epoca e che hanno valore storico(link).

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Newsletter

Iscriviti oggi e rimani aggiornato sulle ultime novità dal mondo delle assicurazioni