Goditi le vacanze con l’assicurazione medica Usa

assicurazione-medica-usa

L’assicurazione medica Usa è un tipo di polizza non obbligatoria, ma vivamente consigliata per tutti coloro che si accingono a effettuare un viaggio più o meno lungo negli Stati Uniti, sia esso di lavoro, di svago o dovuto a qualsiasi altra ragione.

Essa si rivela indispensabile per evitare qualunque tipo di inconveniente relativo alla salute in un Paese in cui il sistema sanitario nazionale è ben diverso rispetto a quello italiano e che, in pratica, impone il pagamento di ogni genere di prestazione, con costi che possono rivelarsi anche molto elevate. In America, infatti, non è contemplata la gratuità delle cure in ospedale, e anche per gli interventi più semplici le spese possono essere decisamente alte: per una banale prescrizione medica, si viaggia attorno ai 100 dollari. Insomma, se è vero che la qualità degli ospedali privati statunitensi è fuori discussione, è altrettanto vero che le loro tariffe appaiono stellari agli occhi di coloro che, come gli italiani, sono abituati a non spendere nulla quando fanno visita al proprio medico di base.

Perché stipulare un’assicurazione medica Usa

Per questa ragione è importante che, prima di partire, si faccia affidamento su un’assicurazione medica Usa, che copra il soggetto (ed eventualmente i suoi familiari che viaggiano con lui) da ogni tipo di problema: le compagnie mettono a disposizione tanti tipi di polizze diverse (molte, per esempio, integrano la copertura medica all’interno di una assicurazione viaggio Usa più completa), e non è difficile individuare quella più adatta alle proprie esigenze e alle proprie preferenze.

Allianz propone le assicurazioni Care e All Inclusive

Per esempio, Allianz Global Assistance permette di sottoscrivere le polizze Care e All Inclusive, le quali si fanno apprezzare per il massimale illimitato. Dedicate sia a chi si reca negli Usa per studio o per lavoro che a chi si reca negli Usa per una vacanza o per motivi di intrattenimento, queste polizze sono pensate per rispondere alle necessità più diverse.

  • Per esempio, Travel Care è specifica per i viaggi di breve o media durata, occupandosi, tra l’altro, del pagamento diretto di tutte le spese mediche non solo negli Stati Uniti, ma anche in Canada; la gamma di garanzie aggiuntive è molto vasta, e include tra l’altro l’indennizzo per ritardo aereo, l’assicurazione dello smartphone (o del tablet), le spese di prolungamento del viaggio dovute a un imprevisto e l’assicurazione del bagaglio.
  • Travel Long Stay invece è più pensataper i soggiorni che durano più di 45 giorni.

Entrando nel dettaglio delle cifre, il massimale per il pagamento diretto delle spese chirurgiche, ospedaliere e mediche è illimitato, mentre quello del rimborso per le spese di trasporto al pronto soccorso è di 5.500 euro; previsti anche massimali per il rimborso delle spese dentistiche urgenti (550 euro), per il rimborso delle spese farmaceutiche (1.300 euro) e per il rimborso delle spese sostenute per la fisioterapia o la riabilitazione conseguenti a un ricovero in ospedale (550 euro), insomma un’assicurazione medica a 360°.

Altri tipi di assicurazioni mediche Usa

visitare-gli-Usa

Anche Columbus Direct propone un’assicurazione medica Usa piuttosto conveniente, che prevede la copertura delle spese mediche fino a un milione di euro e delle cure dentistiche urgenti, ma anche il rimpatrio, il trasporto in ambulanza e numerose altre garanzie.

Con EuropAssistance, invece, si può sottoscrivere la Viaggi Nostop Usa & Canada, assicurazione che comprende un’assistenza sanitaria 24 ore su 24, la disponibilità di un interprete, la copertura del bagaglio fino a 2500 euro, la copertura delle spese mediche fino a un milione di euro e la garanzia Bagaglio Top che copre anche gli attrezzi sportivi, il tablet, lo smartphone e il computer. L’assistenza sanitaria viene garantita tramite una Centrale Operativa che è attiva 24 ore su 24 e che consente di risolvere qualsiasi tipo di emergenza, con il continuo monitoraggio della degenza in ospedale e, in caso di necessità, la segnalazione di un medico di riferimento. Non solo: è previsto anche l’accompagnamento sanitario in Italia, con l’organizzazione del rientro. Le spese farmaceutiche, ospedaliere e mediche, nel caso di un infortunio o di una malattia, prevedono – a seconda dei casi – un pagamento diretto nelle varie strutture o un rimborso successivo, a seconda dei casi. Prima di sostenere le varie spese, in ogni caso, il soggetto è tenuto a contattare la Centrale Operativa in modo da ottenere la relativa autorizzazione.

Tiriamo le somme

Come si può notare, quindi, l’assicurazione medica Usa è quasi indispensabile quando si viaggia negli Stati Uniti (e in Canada), vista l’organizzazione sanitaria del Paese, da Washington a New Orleans, da Los Angeles a Phoenix: per evitare di andare incontro a imprevisti poco piacevoli, dal punto di vista economico e non solo, è sempre preferibile sottoscriverne una, anche perché – come si è visto – la gamma di proposte messe a disposizione dalle compagnie italiane è molto ampia, e permette di soddisfare i bisogni più vari, con tariffe e garanzie che coprono ogni fascia e ogni tipo di richiesta.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Newsletter

Iscriviti oggi e rimani aggiornato sulle ultime novità dal mondo delle assicurazioni